© 2018 MADVILLE ASSOCIAZIONE CULTURALE
P.IVA 09225301002

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
FABRIZIO CORSO

 

Biografia

Nato a Roma nel 1975, laureato in Jazz al Conservatorio di Santa Cecilia e in Sociologia presso l'Università “La Sapienza”, in entrambi i casi con il massimo dei voti e la lode.
Musicista versatile e dai molteplici interessi, ha coltivato esperienze nella più ampia varietà di generi musicali, dal rock, al pop, al funk, al jazz. Ha suonato in teatro (Hedwig and the Angry Inch, Il Brasile di Chico Buarque, Il mondo è una palla), in progetti originali (Luxuria, Murales, 440 Hz, ), con cantautori, anche in qualità di arrangiatore (Guido Rita, Glauco Nespeca, Alberto Donatelli), in cover e tribute band (Clorophylla, Boogiewonderband, Pericolo Generico), in formazioni jazz (si è esibito con la Big Band del Conservatorio di Santa Cecilia e con altre formazioni nate nell'ambito dell'istituto).

I progetti in cui è coinvolto attualmente sono:

  • Banda Chico: insieme a Guido Rita, progetto decennale di divulgazione della musica d'autore e della cultura brasiliana, con particolare riferimento all'opera di Chico Buarque.

  • Salvatore D'avino: cantautore, in qualità di bassista e arrangiatore

  • Le formazioni jazzistiche Naima Duo(insieme al sassofonista e clarinettista Luigi di Marco) e il Corso/Crudele/Valitutti Trio

Svolge attività didattica dal 2004. Oltre all'insegnamento del basso elettrico, ha tenuto corsi di teoria e solfeggio, di armonia e ha curato la realizzazione di laboratori di musica d'insieme in ambito pop e rock. Ha inoltre ideato e realizzato, insieme a Furio Valitutti, il seminario ImprovvisaMente, dedicato alle tecniche di improvvisazione per basso e chitarra.

 

Programma (indicazioni generali)

 

Il mio stile di insegnamento si basa su un'idea semplice: la creatività non esiste se non in funzione di un linguaggio che le permetta di esprimersi. La musica è uno di questi linguaggi e attraverso di essa puoi ricevere e trasmettere idee ed emozioni. Più cose sai su di essa e sul tuo strumento musicale, migliori saranno le tue idee; più la comprendi, più ti sentirai coinvolto e ti divertirai. Di conseguenza il mio programma, oltre a prevedere un minuzioso percorso di tecnica strumentale, attribuisce grande importanza alla consapevolezza teorica di ciò che si sta suonando.

 

Livello base

  • Impostazione mano destra e sinistra (esercizi preparatori)

  • Elementi di tecnica di base (pizzicato, legato, dinamica, ghost-note, rudimenti di slap)

  • Elementi di lettura musicale applicata allo strumento 

  • Scale e arpeggi maggiori e minori

  • Pattern ed esercizi costruiti con scale e arpeggi maggiori e minori

  • Pattern ritmici di base

  • Studi semplici in stile classico e moderno

  • Studio di brani di livello base

Livello intermedio

 

  • Elementi di armonia tonale (armonizzazione delle scale maggiori e minori, cadenze,     progressioni di accordi, relazioni tra scale e accordi)

  • I modi delle scale maggiori e minori

  • La scala pentatonica e la scala blues

  • Costruzione di una linea di basso (walking bass, groove)

  • Elementi di ear training (educazione dell’orecchio musicale)

  • Studi di livello intermedio in stile classico e moderno

  • Studio di brani di livello intermedio

Livello avanzato

 

  • Tecniche avanzate; slap, tapping, two-hands tapping

  • Scale simmetriche (esatonale, diminuita TS/ST)

  • L'improvvisazione

  • Gli stili (latin, funk, acid jazz, rock ecc.)

  • Studi di livello avanzato in stile classico e moderno

  • Studio di brani di livello avanzato

 

 

Link: